Crea sito

Didattica e tecnologie: intersezioni.
Complessità, coding, robotica educativa.

Gli studenti sanno leggere e scrivere testi in diverse lingue e sanno anche capirli, ma non sanno leggere, scrivere, capire i linguaggi di programmazione. Sono esperti nella gestione delle interfacce dei computer, dei tablet, ma non sempre sanno operare a un livello approfondito con essi. Da parte dei docenti, esiste una affannosa ricerca della trasparenza e della facilità di utilizzo. Nella scuola, le tecnologie dovrebbero essere un fine piuttosto che un mezzo e occorrerebbe impostare delle azioni didattiche finalizzate alla realizzazione attraverso di esse. Nel testo si sostiene la necessità di tornare al coding, inteso non solamente come costruzione di programmi, ma come pensiero computazionale che lo sostiene.

Il volume si articola in due sezioni: una dedicata alla didattica e una al rapporto fra tecnologie e didattica.

Nella prima si analizzano temi quali: rapporto docente-ricercatore; rapporto insegnamento-apprendimento; saperi e la didattica; rapporto fra docente, studente e sapere; situazioni didattiche; strategie che il docente mette in atto; regolare e dirigere il proprio apprendimento; modalità di progettazione; livelli micro e macro.

Nella seconda si parla di tecnologie autonome e superiori; tinkering, coding, robotica educativa, tecnologie e inclusione. Il testo è permeato da continui riferimenti ai sistemi complessi per ricordare costantemente la complessità dell’agire didattico.

_______________________

Indice

Introduzione
Cap. 1. Situazioni didattiche e sistemi complessi
Cap. 2. Docente e ricercatore
Cap. 3. Insegnamento, apprendimento
Cap. 4. I saperi
Cap. 5. Insegnante, studente, sapere
Cap. 6. Situazioni didattiche
Cap. 7. Modelli e strategie
Cap. 8. Drigere e regolare il proprio apprendimento
Cap. 9. Progettazione didattica
Cap. 10. Rapporto micro-macro
Cap. 11. Le tecnologie
Cap. 12. Tecnologie e osservazione
Cap. 13. Tinkering
Cap. 14. Coding
Cap. 15. Robotica educativa
Cap. 16 Tecnologie e DSA
Cap. 17. Conclusioni
Bibliografia

_______________________

Giuseppe Alessandri, 2014, Didattica e tecnologie: intersezioni. Complessità, coding, robotica educativa, Anicia, Roma.

Giuseppe Alessandri è docente associato di Didattica generale e di Tecnologie didattiche, presso il Dipartimento di Scienze della formazione, dell’educazione, dei beni culturali e del turismo dell’Università degli Studi di Macerata.
Si occupa di tecnologie nel loro rapporto con la didattica. Ha scritto, in questo settore, i saggi: Dal desktop a Second Life. Tecnologie nella didattica (2008); Tecnologie autonome nella didattica. Verso la robotica educativa (2013); Appunti sull’uso ludico delle tecnologie (2013); diversi interventi in volumi e riviste.