Crea sito
Corso METODI E TECNOLOGIE PER L'INSEGNAMENTO DELLA MATEMATICA (L-85/bis) - a.a. 2012/2013
Docente : prof. Giuseppe Alessandri
Recapiti docente [email protected]
Ricevimento in facoltà : venerdì, 11.00-13.00, terzo piano, stanza 309; tel:0733 2585950

Presentazione del corso
Il programma traccia un percorso che vuole motivare all'uso delle tecnologie  nell'insegnamento in generale ed in particolare in quello della Matematica.  Sullo sfondo si delinea un passaggio dal loro utilizzo come supporto alla didattica verso una caratterizzazione del loro profilo autonomo. Tutti gli argomenti proposti avranno come campo di applicazione quello della Matematica e del suo insegnamento.

Programma del corso


Modulo 1. Tecnologie e didattica

Durante il primo modulo si richiede lo studio del testo in adozione “Tecnologie autonome nella didattica. Verso la robotica educativa”. 

Modulo 2. Tecnologie strutturate. Uso di GeoGebra nella scuola primaria .
 
Durante il secondo modulo si approfondirà lo studio di GeoGebra, orientandolo all'ambito della scuola primaria.  In particolare lo studio avverrà attraverso lo sviluppo di attività proposte, riferite a questo modulo; gli studenti potranno sviluppare delle attività autonome che potranno essere portate all'esame (leggere le indicazioni sulle attività facoltative, più sotto).

Moduli 3 e 4. Tecnologie per costruire. Scratch nella scuola primaria, Robotica educativa
Durante il terzo modulo si approfondirà lo studio di Scratch, orientandolo all'ambito della scuola primaria e verranno introdotti elementi di robotica a partire da un approccio ludico. In particolare lo studio avverrà attraverso lo sviluppo di attività proposte, riferite ai contenuti del modulo; gli studenti potranno sviluppare delle attività autonome che potranno essere portate all'esame (leggere le indicazioni sulle attività facoltative, più sotto).


Bibliografia adottata

•  Alessandri Giuseppe, Tecnologie autonome nella didattica. Verso la robotica educativa. Morlacchi-Edizione, 2013, 180 pagine

•  Alessandri G., Paciaroni M., 2013,  Appunti sull'uso ludico delle tecnologie , Morlacchi, Perugia. Il testo contiene degli argomenti riferiti a gioco, robotica ludica, Scratch. 

•  Ulteriori materiali di studio verranno messi a disposizione nell'ambiente.

Attività

Durante il corso è possibile sviluppare delle attività facoltative la cui valutazione complessiva confluirà nella valutazione finale.

Attività proposte:

Modulo 1: approfondimento tematico sul rapporto fra gioco e robotica (da 3 a 5 pag.) (max 5 pti)
Modulo 2: realizzazione di almeno due attività didattiche realizzate con GeoGebra (max 5 pti)
Modulo 3: realizzazione di almeno due animazioni didattiche realizzate con Scratch (max 5 pti).

NB: tutte le attività facoltative  vanno presentate e discusse in sede di esame .

Prova intermedia (parziale)
La prova intermedia si svolgerà in Facoltà, il giorno  giovedì 2 maggio alle ore 08.00 . La prova sarà scritta ed avrà ad oggetto il primo testo in adozione. Per prenotarsi alla prova è necessario inserire il proprio nominativo nell'apposito foglio, che verrà reso disponibile in portineria, entro il giorno 27 aprile.
È possibile svolgere il parziale il giorno 07 maggio alle ore 15.00 ; le prenotazioni saranno accettate alla fine della lezione precedente.

Si ricorda che la prova intermedia è facoltativa . La valutazione ricevuta nella prova intermedia farà media con la valutazione dell'esame finale. Coloro che svolgeranno la prova parziale non dovranno sostenere la prova scritta all'esame finale.

Esame finale

L'esame si svilupperà secondo le seguenti modalità:

  1. lo studente svolgerà, dapprima, una prova scritta, con domande aperte, sul testo adottato (3 domande, tempo assegnato 30 minuti) (max 15 pti), poi
  2. se supererà lo scritto con almeno una valutazione di 9 pti, rispondendo a tutte le domande,
  3. discuterà sulle attività sviluppate (la discussione mirerà a verificare e ad approfondire la conoscenza degli argomenti trattati e, eventualmente, di quelli ad essi connessi, nonché degli strumenti utilizzati) (max 15 pti), oppure
  4. se non discute le attività, sosterrà un colloquio su GeoGebra, Scratch, Robotica educativa (con eventuale prova pratica) (max 15 pti).

Si ricorda che per poter sostenere il colloquio orale sulle attività realizzate, occorre che siano state sviluppate tutte quelle richieste nei tre moduli.

Gli studenti che svolgono il parziale non faranno la prova scritta e sosterranno solo il colloquio sulle attività.
Valutazione: media fra valutazione del parziale e valutazione della prova finale.
Ovviamente, coloro che non svolgono il parziale saranno valutati solamente sulla prova finale.